Lui è Leggenda

Mia moglie non ne può più. 
Ormai sono due settimane che mi sente imprecare improvvisamente, o pregare in mezzo al salotto. E poi sospirare “daje Vale!”

I centauri in giro per l’Italia non la prenderanno bene. Io non sono mai salito su una moto. Guardo il motomondiale perché c’è Valentino, la Formula 1 perché c’è la Ferrari. Ho pure preso la patente tardi, a 25 anni.

valentino-rossi

A me di questi sport piace l’ispirazione eroica. L’idea di rischiare tutto ad ogni curva, per essere i primi, i più veloci, per la gloria. E la gloria è sublime solo quando eterna, quando diventa leggenda.

La leggenda non dipende solo dalle vittorie, non dipende solo dall’eroe. Ma anche da tutte le persone che ne raccontano la storia: la gloria è l’individuo, la leggenda la comunità. È espressione culturale, rivela le ispirazioni di interi popoli.

La Ferrari è leggenda, è un patrimonio culturale, e lo stesso vale per Rossi.

È per questo che impreco, che prego, che sogno l’impresa. Perché Valentino è anche un pezzo dei miei sogni, che non hanno niente a che fare con una moto. L’idea di dedicare la vita alle proprie passioni, di lottare per trovarsi di fronte a momenti decisivi, di arrivare primi perché hai rimontato posizione dopo posizione, perché hai spinto sempre, curva dopo curva, senza l’aiuto di nessuno.

A Valencia sulle tribune ci saranno più tifosi di Vale che degli spagnoli, perché il 46 non è solo italiano, è il sogno di popoli diversi, di persone sparse su tutto il globo. Perché Rossi è stato capace di vincere sempre in modo spettacolare, superandosi, facendo quello che nessuno pensava essere possibile. Le sue vittorie valgono doppio, sono mitiche, e il popolo può proiettare se stesso, scambiare quella moto per una penna o un microscopio. Si può continuare a sognare, lottare con più determinazione.

Finalmente il grande giorno è arrivato, e tutto quello che è successo è servito solo a segnare una linea netta tra leggenda e vanagloria, tra eroi e giovani che vanno veloci con una moto.

_66688426_86223087Impreco e prego perché con Vale ne vale la pena… lui può tutto, lui è un mito. E adesso lo sanno tutti e tutti i suoi rivali sanno che non potranno mai essere leggende.

Valentino ha già vinto.

Daje Vale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...